1 Day

Bruxelles

Brussel è una città che si può visitare in un giorno. Ha due aeroporti:

–  Brussel-National, nella vicina Zaventem e dista dal centro della città circa 11 km alla quale p collegata con bus e treni;

Charleroi, a circa 45 Km dal centro della città alla quale è collegata con efficiente sistema di shuttle. Questo è l’aeroporto principale in cui volano compagnie low-cost.

Lingua ufficiale: olandese e francese. Moneta: euro.

Cosa vedere.

  • Grand Place: piazza centrale della città, una delle più belle del mondo nonché Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO dal 1998. Qui si affacciano il Municipio, il Palazzo Reale e le Case delle Corporazioni, quindi quella dei birrai, dei commercianti, dei sarti, dei Duchi di Bradant, dei pittori dove visse Victor Hugo.

  • Stadhuis van Brussel, il Municipio: sulla Grand Place, palazzo comunale in stile gotico bramantino, variante del gotico francese. La torre alta 96 metri è una delle più belle e famose d’Europa, tanto da conquistarsi l’appellativo di Inimitable.

  • Maison du Roi: sulla Grand Place è la Casa del Re. Tre piani in stile gotico brabantino. E’ sede del museo della città dove viene conservato il guardaroba del Mannekin-Pis. Orari: chiuso il lunedì, da martedì a domenica ore 10-17. Ingresso: 8 €.

  • Manneken Pis: 50 cm di bronzo, ragazzetto che fa la pipì. Il suo guardaroba è formato da 800 abiti, che si usa fargliele indossare durante le occasioni speciali per onorare le professioni. Chi è? Potrebbe essere un bambino che avrebbe così estinto la miccia di una bomba per dare fuoco alla città, o potrebbe essere figlio di un ricco borghese della città che avrebbe sorpreso proprio in questa posizione, o potrebbe essere figlio di un celebre duca del XII secolo sorpreso a urinare su un albero durante le fasi cruciali di una battaglia, quasi a simboleggiare il coraggio militare del popolo belga.

  • Royal Gallery Saint-Hubert: gallerie reali commerciali in stile rinascimentale. Hanno preceduto la nascita della Galleria Vittorio Emanuele II di Milano  e il Passage di San Pietroburgo, noti centri commerciali del XIX secolo.

  • Leopold Quarter, Quartiere Europeo: il quartiere delle istituzioni europee e sede del Parlamento Europeo.

  • Parco del Cinquantennario: nel Leopold Quartier 30 ettari di giardino attorno l’Arco di Trionfo,  circondati da edifici costruiti in occasione del cinquantesimo anniversario dell’indipendenza belga, a forma di ferro di cavallo.

  • Mini – Europe: parco di divertimento a due passi dall’Atomium, l’Europa in miniatura. Ingresso: € 15 , Mini Europe + Atomium € 27,50. Orari: inverno ore 9.30 – 18.oo; estate ore 9.30-20.00.

  • Atomium: simbolo di Bruxelles, all’interno del parco Heysel, è stato creato per l’Expo 1958, sfere di metallo collegate tra loro. Al suo interno diverse le esposizioni temporanee e un ristorante aperto fino alle 23. Ingresso: € 15, Atomium + Mini Europe 27,50. Orari: tutti i giorni ore 10-18.

Cosa comprare: da mangiare subito, le famose patatine fritte di Bruxelles, le French Fries, e i gaufre, waffel ricoperti da cioccolato fondente fuso.

Digiprove sealCopyright secured by Digiprove © 2019 Thalia XP. Guarda, prova,ama.
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *