Italy

La Sardegna del Sud: da Teulada a Villasimius

Le mie vacanze sono terminate, eppure non sono triste.

Sono stata in Sardegna.

Costa sud della Sardegna, da Teulada a Villasimius. Sono appena rientrata, come essere tristi? Per me settembre è Mon Amour, adoro le vacanze al mare in questo mese così poco affollato. Ho preso qualche giorno di mal tempo, ma poi tutto si è normalizzato. Per cui ve la consiglio sicuramente in questo periodo dell’anno.

Isola Tuaredda – Sardegna

Il territorio di Teulada ha qualcosa di magico, la natura è incontaminata e regala degli spettacoli davvero unici. La spiaggia bianca, le dune di sabbia, Porto Tramatzu, la spiaggia di Tueredda per quanto riguarda il mare. Il porto di Teulada con il suo Tirovino al Porto che vi consiglio: ottimo aperitivo, birra artigianale e un tagliere di terra buonissimo con il più squisito guttiau che potessi assaggiare. Le grotte Is Zuddas molto suggestive. E tutte le calette che solo percorrendo la litoranea è possibile scovare nella vastità di un panorama surreale, fino ad arrivare al primo centro più alla moda della costa Pula, dove c’è qualche locale in più, più negozi, più gente.

Ho amato in ogni istante e in ogni sfaccettatura, anche con il mal tempo, questa zona più inesplorata della costa sud.

Fino a quando il tempo mi è stato favorevole e mi sono spostata in zona Villasimius, più turistica senza dubbio, dove il mare è qualcosa di incredibile. Ho alloggiato al centro, che rispetto a tutte le altre località sarde che ho visitato è molto più “vivace”. In questa zona consiglio Porto Giunco, suggestivi i fenicotteri rosa stazionati vicino la spiaggia e se siete attrezzati di scarpe adatte potete anche salire sulla torre spagnola da dove vedere tutta la costa, la spiaggia di Simius, la spiaggia di Punta Is Molentis, Cala Pira. Qui il mare è davvero unico, da cartolina.

Nora – Sardegna

Mi sono goduta il rumore del mare, il silenzio, l’acqua fredda e cristallina, le spiagge incontaminate e quelle più popolate, ho mangiato benissimo. Tutto perfetto.

Già sul volo di rientro “organizzavo” il mio prossimo viaggio che sarà molto più breve ma non per questo meno entusiasmate. Il mio modo per non far terminare le vacanze bruscamente.

Settembre: vacanze in Sardegna, rientro con quotidianità, lavoro, piccoli nuovi acquisti per rendere l’atmosfera di casa mia più calda e accogliente, taglio di capelli già programmato. Posso dire che è il mio mese della rinascita.

  • Guarda: i tramonti; il paesaggio tra mare, stagni, foreste e montagne; i fenicotteri rosa, eleganti; i panorami dalla litoranea; Nora, la città più antica della Sardegna con il suo sito archeologico; se siete nel periodo delle festività di paese o sagre, dovete assolutamente andare alle sfilate in maschera, vedere i Mamuthones, non ho mai visto nulla di più suggestivo.
  • Prova: ogni sapore della cucina sarda dai curlugiones che in questa zona sono farciti di ricotta e non patate come in altre zone della Sardegna alle seadas, formaggi e salumi, polpo in vellutata di patate  e l’immancabile mirto.
  • Ama: Sardinia.

 

 

 

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *