La mia passione è viaggiare sia che si tratti di una breve gita fuori porta di un giorno soltanto, di un weekend o di una vacanza più lunga. Ma come organizzo un viaggio?

Per motivi lavorativi mi trovo più spesso a progettare una breve vacanza di qualche giorno, un fine settimana, ed è proprio quello che ho voglia di condividere con voi: ecco come pianifico un weekend fuori porta in una capitale europea.

  1. Destinazione. Per questioni di  tempo mi concentro soprattutto su mete che dall’aeroporto più vicino hanno un volo diretto in modo da recuperare qualche ora di tempo. Guardo direttamente il sito delle varie compagnie senza bisogno di fare strane ricerche incrociate, e mi soffermo sull’offerta più conveniente. Mi appunto su un foglio orari e prezzi e passo alla ricerca di un alloggio confortevole, giusto per farmi un’idea sul budget.  Se fattibile, prenoto subito il volo. N.B: uso ancora il cartaceo. Mi viene più semplice fare i miei personalissimi preventivi.
  2. Studio la città. Dopo aver prenotato il volo prendo più informazioni possibili sui vari quartieri della città in cui andrò. Solitamente c’è il quartiere dello shopping, quello dei monumenti, quello dei musei, quello dei ristoranti. E’ qui che di solito ricadrà la mia scelta sull’alloggio. Preferisco girare la città il più possibile e la sera amo cenare in locali carini e di tendenza vicino l’hotel.
  3. Alloggio. Una volta studiati i quartieri, scelgo una comoda e accogliente accomodation. Se oltrepasso i confini italiani preferisco un hotel carino, alla moda e senza moquette. Anche voi avete la mia stessa pretesa? Sono onesta, sto molto attenta al prezzo però preferisco spendere qualcosa in più per avere un bella camera calda a accogliente e un comodo letto dove andare a dormire. Non solo ristoranti: patisserie  francesi per la colazione e la fermata della metro o autobus che sia. I miei spostamenti devono essere veloci, anche se cerco di concedermi sempre lunghe passeggiate preferendole quando è possibile ai mezzi pubblici.
  4. Cosa visitare. Finalmente ho prenotato tutto e ora posso rilassarmi e cercare tutto ciò che più amo vedere nella città dove andrò usando ovviamente Tripadvisor, dove lascio sempre il mio contributo, e Instagram, un nuovo potente mezzo per conoscere molti luoghi della destinazione. Prediligo mostre d’arte piuttosto che i musei inflazionati, i parchi e i mercatini. Scarico app per non “perdermi” alla ricerca del mezzo di trasporto più idoneo e annoto tutto ciò che visiterò.
  5. Si parte! Mi godo il tempo a disposizione, non lasciandomi sfuggire nulla, e cercando di vivere come una locale. Amo sentirmi parte integrante della nuova cultura in cui mi trovo e non solamente una semplice turista.

Ogni viaggio lo vivi tre volte: quando lo sogni. quando lo vivi e quando lo ricordi.

#guardaprovaama

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.